Salame al cioccolato…a modo mio!

E’ una ricetta semplice, in cui non vengono impiegati cibi cotti, zucchero e burro.  Rimarrete stupiti dalla semplicità e bontà del prodotto. Buon appetito!  Ingredienti: – 1 tazza di mandorle – 1 tazza e mezza di cacao crudo (vedi articolo “Cacao, meglio se crudo: cibo degli Dèi, nutrimento per il nostro corpo“) o cacao in […]

E’ una ricetta semplice, in cui non vengono impiegati cibi cotti, zucchero e burro.  Rimarrete stupiti dalla semplicità e bontà del prodotto.

Buon appetito!

 Ingredienti:

– 1 tazza di mandorle

– 1 tazza e mezza di cacao crudo (vedi articoloCacao, meglio se crudo: cibo degli Dèi, nutrimento per il nostro corpo) o cacao in polvere amaro o farina di carrube

– 3 cucchiai di pinoli interi

– 3 cucchiai di noci intere

– mezza tazza di olio di girasole biologico

– 1 tazza di scaglie o farina di cocco

– 4 cucchiai di miele possibilmente d’acacia

– mezzo bicchiere di acqua

Preparazione:

Ridurre le mandorle in farina utilizzando un frullatore ed al termine aggiungere il cacao ed il cocco. Mescolare il miele con l’acqua ed incorporare i pinoli e le noci. Preparare la carta da forno sul piano di lavoro spolverizzandola con cocco a scaglie. Stendere l’impasto sulla carta da forno. Avvolgere fino a dare la forma di un salame.

Mettere in frigo almeno un’ ora e servire su un tagliere tagliato a fette.

Si conserva molto bene in frigo per circa due settimane. Si possono creare delle singole caramelle il cui involucro è la carta da forno in cui inserire dei quadretti dell’impasto e gustato tipo cioccolatino. Vanno conservate in freezer.

Related articles

La febbre può essere amica!

Un recentissimo studio ha messo in evidenza l’importanza del rischio di diffusione  dell’influenza, dovuto all’uso di farmaci antipiretici durante una stagione  influenzale. Il lavoro è stato effettuato da un gruppo di ricerca medica canadese,  che ha pubblicato su Proceedings Biological Sciences il risultato delle analisi  riferiti ad eventi mortali in relazione all’uso di antipiretici (dal […]

Learn More

Orologio Interiore: siamo nani sulle spalle di giganti

Un “tic tac” sottile ed impercettibile è presente all’interno delle nostre cellule da milioni di anni; è l’orologio biologico che traccia e definisce il ritmo del metabolismo e della vita del corpo umano, così come per qualsiasi forma di vita terrestre fin dalla notte dei tempi. Il nostro orologio interiore, sancisce e dipana un ritmo antico che è tale […]

Learn More

La mia esperienza con i Fiori di Bach di Annalisa

Il mio rapporto con i Fiori di Bach inizia nel 2005…. Dopo un periodo di forte stress lavorativo dove mi ero imposta ritmi impossibili ad un certo punto crollai in un aprofonda depressione… Faticavo a fare anche la più piccola cosa, mi sentivo travolta da emozioni che non riuscivo a gestire. Era come se una […]

Learn More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *