Classificazione dei Fiori di Bach

Flora, Dea della Natura

 

Nel Fiore si cela un segreto da

cogliere con lo sguardo interiore”

da “La floriterapia oltre Bach” 

di Stefania Rossi

 

Bach divise le sue essenze in tre gruppi:

– i 12 Guaritori: Agrimony, Centaury, Chicory, Rock Rose, Gentiam, Mimulus, Impatiens, Cerato, Scleranthus, Vervain, Water  Violet, Clematis

– i 7 Aiuti: Rock Water, Wild Oat, Heather, Gorse, Olive, Oak, Vine

– i 19 Assistenti: Holly, Honeysuckle, Hornbeam, White Chestnut, Sweet Chestnut, Red Chestnut, Beech, Chestnut Bud, Larch, Crab Apple, Cherry Plum, Walnut, Elm, Pine, Aspen, Wild Rose, Willow, Mustard, Starof Bethlehem.

Vediamoli riassunti:

1. Agrimony (Agrimonia Eupatoria), il fiore dell’onestà: dall’armonia apparente alla pace interiore; tortura mentale mascherata da un’espressione allegra.

2. Aspen (Pioppo Tremulo-Populus Tremula), il fiore del presentimento: da un cupo presentimento ad una sensibilità cosciente; paura di qualcosa di ignoto, priva di oggetto.

3. Beech (Faggio-Fagus Sylvatica), il fiore della tolleranza: dalla saccenteria alla comprensione; intolleranza-cura eccessiva per gli altri.

4. Centaury (Centaurea-Centaurium Erythraea), il fiore della disponibilità: dal servilismo al servizio attivo; incapacità di dire di no.

5. Cerato (Cerato-Ceratostigma Willmottiana), il fiore dell’intuizione: dall’incertezza di giudizio alla sicurezza interiore: mancanza di fiducia nelle proprie decisioni.

6. Cherry Plum (Susino Asiatico-Prunus Cerasifera), il fiore della distensione: dall’eccessiva tensione al rilassamento; paura di impazzire e di perdere il controllo.

7. Chestnut Bud (Gemme di Ippocastano-Aesculus Hippocastanum), il fiore dell’apprendimento: dalla spensieratezza all’esperienza; difficoltà ad imparare dai propri errori.

8. Chicory (Cicoria Selvatica-Chicorium Intybus), il fiore della relazione: dall’amore esigente all’amore indulgente, amore egoista e possessivo.

9. Clematis (Vitalba-Clematis Vitalba), il fiore del realismo: dalla fuga dalla realtà al senso della realtà; sogni ad occhi aperti e progetti per il futuro senza agire nel presente.

10 .Crab Apple (Melo Selvatico-Malus Sylvestruis), il fiore della purificazione: dall’ordine coatto all’ordine interiore; il rimedio che depura, disgusto di sé e del proprio corpo.

11. Elm (Olmo Inglese-Ulmus Procera), il fiore della responsabilità: dall’autosvalutazione alla fiducia in se stessi; quando si è sopraffatti dall’eccesso di responsabilità

12. Gentian (Genzianella Autunnale-Gentiana Amarella), il fiore della fede: dal dubbio alla fede, scoraggiamento dopo un insuccesso

13. Gorse (Ginestrone-Ulex Europaeus), il fiore della speranza: dalla rinuncia all’azione; perdita della speranza, disperazione

14. Heather (Brentolo o Brugo-Calluna Vulgaris), il fiore dell’identità: dal bambino bisognoso all’adulto comprensivo; egocentrismo e tendenza a parlare sempre di sé

15. Holly (Agrifoglio-Ilex Aquifolium), il fiore dell’amore Universale: dalla durezza d’animo alla generosità: odio, invidia e gelosia

16. Honeysuckle (Caprifoglio-Lonicera Caprifolium), il fiore del passato: dal passivo al presente, nostalgia, si vive nel passato

17. Hornbeam (Carpino – Carpinus Betulus), il fiore dell’energia interiore: dal torpore dell’anima alla freschezza spirituale; tendenza a rimandare gli impegni, stanchezza al solo pensiero di fare qualcosa

18. Impatiens  (Non-Mi-Toccare/Impatiens Glandulifera), il fiore del tempo: dall’impazienza alla pazienza

19. Larch (Larice-Larix Decidua), il fiore della fiducia in se stessi: dall’autolimitazione allo sviluppo di se stessi; mancanza di fiducia in se stessi

20. Mimulus (Mimulo Giallo-Mimulus Guttatus), il fiore del coraggio: dalla pura del mondo alla fiducia nel mondo; paure concrete, con un oggetto preciso

21. Mustard (Senape Selvatica-Sinapis Arvensis), il fiore della luce: dalla sofferenza alla grandezza dell’Anima; profonda malinconia e tristezza senza causa apparente

22. Oak (Quercia-Quercus Robur), il fiore della perseveranza: dal lottatore implacabile al guerriero della Luce; lo sgobbone che tiene duro oltre i limiti delle proprie forze

23. Olive (Ulivo-Olea Europaea), il fiore della rigenerazione: dalla spossatezza alla fonte dell’energia; stanchezza estrema dopo uno sforzo fisico o mentale

24. Pine (Pino Sikvestre-Pinus Silvestris), il fiore dell’accettazione di se stessi: dall’autosvalutazione al rispetto di sè, senso di colpa

25. Red Chestnut (Ippocastano Rosso-Aesculus Carnea), il fiore del distacco: dalla simbiosi all’indipendenza, preoccupazione eccessiva per il benessere delle persone care

26. Rock Rose (Eliantemo-Elianthemum Nummularium), il fiore dell’escalation: dal panico all’eroismo; terrore e spavento

27. Rock Water (Acqua di Roccia), il fiore della flessibilità: dalla sicurezza dogmatica all’attenzione; negazione di sé, rigidità e auto-repressione

28. Scleranthus (Centigrani-Scleranthus Annuus), il fiore dell’equilibrio: dal dissidio all’equilibrio interiore; incapacità di scegliere fra due alternative

29. Star of Bethlehem (latte di gallina-Ornithogalum Umbellatum), il fiore del conforto: dallo shock all’assestamento; traumi e stati di shock

30. Sweet Chestnut (Castagno Dolce-Castanea Sativa), il fiore della liberazione: attraverso l’oscurità fino alla luce; stati di estrema angoscia, quando è stato tentato il tutto e per tutto e non si intravede più la luce

31. Vervain (Verbena-Verbena Officnalis), il fiore dell’entusiasmo: dal rivoluzionario al riformatore; entusiasmo eccessivo

32. Vine (Vite-Vitis Vinifera), il fiore dell’autorità: guidare e lasciarsi guidare; inflessibilità e tendenza a dominare

33. Walnut (Noce-Junglans Regia), il fiore della realizzazione: dall’influenza alla saldezza interiore; protezione dal disagio del cambiamento e dalle influenze indesiderate

34. Water Violet (Violetta d’Acqua-Hottania Palustris), il fiore della comunicazione: dall’isolamento all’integrazione; tendenza a chiudersi in un orgoglioso riserbo

35. White Chestnut (Ippocastano Bianco-Aesculus Hippocastanum), il fiore del pensiero: dal caos mentale alla quiete interiore; pensieri indesiderati, continuo lavorio mentale e discussioni tra sé e sé

36. Wild Oat (Avena Selvatica-Bromus Ramosus), il fiore della vocazione: dal cercare al trovare; incertezza sulla propria vocazione, sulla strada da intraprendere nella vita

37. Wild Rose (Rosa Canina-Rosa Canina), il fiore della voglia di vivere: dall’annullamento di sè alla dedizione; indifferenza, rassegnazione, apatia

38. Willow (Salice Giallo-Salix Vitellina), il fiore del destino: dal fatalismo alla responsabilità; autocommiserazione e risentimento