Il Reiky

“Al cuore attraverso le mani”

Abbraccio
Abbraccio

Il Reiky è un metodo di autoguarigione e di crescita personale avente lo scopo il raggiungimento ed il mantenimento del ben-essere naturale. Il Reiki è un’antichissima tecnica di benessere olistico, riscoperta e perfezionata in Giappone nel 1922 dal maestro Mikao Usui, basato sulla meditazione e l’ascolto di sé attraverso l’uso delle mani (ma non solo) per la trasmissione dell’energia.
Il Reiki basa la sua potenza ed efficacia sull’amore e sull’energia dell’Universo e trova innumerevoli utilizzi.
“REIKI” è una parola giapponese che significa “Energia Vitale Universale” e nasce dall’unione di due concetti: “REI” cioè  “Energia Universale” ed è tutto ciò che esiste intorno a noi. E’ insita in ogni essere vivente,  è quella forza alla base della Creazione che tutto penetra e tutto pervade e che ha reso possibile la manifestazione, la creazione nella materia, dell’Universo. “KI”, l’Energia derivante da REI  che permette alla vita di esprimersi attraverso la forma. E’ un concetto fondamentale nella Medicina Tradizionale Cinese e nelle Arti Marziali e che si traduce in “Energia che scorre nel Corpo“, la Forza Vitale che scorre in ogni organismo vivente. Gli Indiani la chiamano “ Prana”, la Medicina Tradizionale Cinese la definisce “Chi o Ki” e circola negli organi interni e nei meridiani.
Il termine Reiki indica un livello di energia vibrazionale comune a tutti gli esseri viventi, che nutre e mantiene le cose in vita; essere “Canale Reiki” o divenire “Operatore Reiki”, vuol dire entrare in sintonia con quella parte del nostro essere, Anima, che è un tutt’uno con l’energia universale.
Il Reiki si basa sul regime terapeutico di Ippocrate che mira a risvegliare e nutrire la “Physis“, il potere di auto-guarigione del nostro organismo. Il campo di applicazione del Reiki è il corpo fisico, mentale, emozionale e spirituale. Quando si verifica un blocco energetico il Reiki lavora rimuovendo questo blocco, lasciando che l’energia possa di nuovo scorrere liberamente. È un nutrimento interiore che si trasforma in benessere fisico, mentale e spirituale. È un metodo non invasivo, è adatto a tutti, senza eccezione di età o di condizione fisica.

Il Reiki viene trasmesso dall’operatore appoggiando le mani su determinati punti del corpo della persona e quest’ultima può percepire diverse sensazioni, piacevoli e intense che possono sbloccare le tensioni e quindi incanalare nell’organismo una nuova energia vivificante e universale, avviando quindi un processo di guarigione che investe il piano fisico, mentale, emozionale e spirituale. Praticare il Reiki ci rende vivi, più energetici, più positivi, perché più attenti a ciò che accade al nostro corpo unico ed irripetibile, consentendo all’energia vitale di prevalere sulla malattia o sul disagio; infatti la pratica del Reiky permette di liberarsi da quel senso illusorio di separazione dal Tutto e acquisire la conoscenza interiore o meglio la Consapevolezza di appartenere  ad un tutt’uno con l’Universo, proprio come un’onda fa parte dell’oceano.

Tutto ciò che vive è energia