Nutrizione Ortomolecolare e Oligoterapia

 

Goccia

Il termine “Nutrizione Ortomolecolare”, deriva dal grego Orthòs – giusto, equilibrato – è un termine coniato nel 1968 dal premio Nobel professor Linus Pauling (Giusta Proporzione di Molecole) e indica un approccio nutrizionale che ha lo scopo di fornire all’organismo la quantità ottimale (Orthòs) di Macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi), ma soprattutto di Micronutrienti (vitamine, enzimi, acidi grassi essenziali e minerali traccia) spesso carenti nella nostra squilibrata alimentazione occidentale.

C.C. Pfeiffer del Brain Bio Center di New York sostiene che il 95% delle malattie mentali è legato a disordini biochimici. Ad ulteriore riprova, cito gli studi effettuati dalla dottoressa Catherine Kousmine che verificarono che con un apporto di nutrienti corretti si ha un effetto positivo immediato anche sulle prestazioni intellettuali e sull’attenzione. La dottoressa Kousmine sostituì la colazione di alcuni bambini con quella da lei ideata, la Crema di Budwing. La Crema Budwing è un pasto crudo, di origine naturale composto unicamente di prodotti freschi. È ricco di vitamine e di preziosissimi oligoelementi con un quantitativo di calorie favorevoli. Il contenuto in acidi grassi essenziali, favorisce inoltre l’equilibrio la funzionalità cerebrale. Questa alimentazione a base di calorie sane ha migliorato notevolmente il rendimento degli studenti, garantendo un apporto di calorie superiore che permetteva loro anche di evitare il classico spuntino delle 10.

La ricerca scientifica ha pienamente dimostrato che una sana nutrizione con l’apporto di tutti i nutrienti essenziali per la salute, è condizione fondamentale per:

– La lucidità mentale e la capacità di apprendimento

– La regolarità e la profondità del sonno

– Il prolungare la vita garantendo una salute più sana

– Ci protegge dalle malattie

– Migliora le performance fisiche

La Nutrizione è ottimale e non può esistere se nel regime dietetico che conduciamo non sono presenti gli oltre 50 elementi essenziali della salute.

Gli elementi essenziali sono rappresentati da:

– Acidi grassi essenziali , rappresentati dagli Omega3 e Omega 6

– Aminoacidi : Istidina, Fenilalanina, Valina, Metionina, Triptofano, Lisina, Leucina, Glutammina

– Minerali: Calcio, Magnesio, Fosforo, Potassio, Sodio, Zolfo, Ferro, Zinco, Rame, Manganese, Cromo, Selenio, Cobalto, Fluoro,  Silicio, Sodio, Molibdeno

– Vitamine: A, gruppo B (B1 B2 B3 B5 B6 B12, B9/Acido Folico, Biotina) C, D, E, K

– Carboidrati, fibre alimentari

– Acqua

Ogni cellula del nostro organismo è immersa in un fluido dal quale ricava le sostanze nutritive e nel quale scarica i prodotti di scarto del suo metabolismo. Quando l’ambiente in cui la cellula vive si altera e ogni singola cellula deve competere con le altre per sopravvivere spartendosi i nutrienti disponibili, l’equilibrio metabolico della cellula stessa si altera, il tessuto composto da quelle cellule si altera, la sua funzionalità si altera favorendo l’insorgere della malattia. La nutrizione Ortomolecolare pertanto parte dal presupposto che molti squilibri possono essere risolti fornendo all’organismo l’ambiente molecolare ottimale per il suo corretto funzionamento.

Ogni anno numerose nuove sostanze chimiche di sintesi vengono immesse nell’atmosfera inquinando i nostri terreni sempre più impoveriti a causa delle moderne tecniche di coltivazione e dalle monoculture. Ciò produce un cibo povero alla fonte di micronutrienti. Tale cibo, conservato e consumato in maniera innaturale – inscatolato, precotto, riscaldato al forno a microonde, ecc – contribuisce in larga misura a quel fenomeno di sottonutrizione e contemporanea sovralimentazione che caratterizza la società del nostro tempo.

Quattro sono le CARENZE NUTRIZIONALI che necessitano di una supplementazione:

1) CARENZA di APPORTO dovuta

– All’agricoltura (Fosfati)

– Alla conservazione, che deteriora alcune vitamine

– Alla cottura: le vitamine idrosolubili, la B e la C, sono termosensibili-enzimi-leucocitosi digestiva-ipertrofia pancreatica (sonnolenza post prandiale)

– Alle diete e regimi alimentari

2) CARENZA da ASSIMILAZIONE

– Acidosi : determina la carenza di minerali plasmatici e poi vengono utilizzati minerali tissutali per tamponare il Ph. Frutta acida, combinazioni errate, stress, regime eccessivamente carnivoro ne sono la causa

– Agenti chelanti: acido fitico, acido ossalico, metalli pesanti, inquinamento, piombo, cadmio,ecc., per esempio una sigaretta chela circa 25 mg di Vitamiona C; la pillola anticoncezionale chela 13 micronutrienti fra cui Mg, B6, Zn, ecc.)

3) CARENZA di ASSORBIMENTO DIGESTIVO

4) CARENZA di FATTO o di SITUAZIONE: in relazione ai periodi di vita che sta attraversando la persona; come per esempio periodi di stress o la gravidanza concorrono alla perdita di nutrienti; in gravidanza infatti, si verifica una diminuzione di Zinco, Ferro, EPA-DHA, GLA, ritenzione idrica, diluizione dell’emoglobina che vanno integrati.

La Nutrizione Ortomolecolare interviene in questi quadri, correggendo il terreno individuale con un’alimentazione equilibrata a base di cibi freschi provenienti da coltivazioni biologiche e/o biodinamiche, conservati e cotti con sistemi naturali, oltre che un’opportuna integrazione o supplementazione di vitamine, minerali o altri composti nutraceutici. La prima condizione per vivere sani e sereni secondo la Nutrizione Ortomolecolare, è quella di essere in armonia con la natura, rispettando le leggi biologiche.