“Come sono gli occhi, così è il corpo”

Ippocrate

“Gli occhi sono lo specchio dell’Anima”

L’Iridologia è un metodo analitico ed una pratica di lettura diatesica (dal greco diatesi: Terreno) usata principalmente in Naturopatia. La sua applicazione contribuisce ad effettuare una rilevazione di tipo olistico; infatti l’osservazione dell’Iride permette di rilevare le predisposizioni ad alterazioni funzionali, organiche e psicosomatiche specifiche del soggetto in esame, ma anche le eventuali modificazioni a cui il soggetto sta andando incontro. Risponde alle esigenze di terapie e metodiche naturali che richiedono informazioni su aspetti generali dell’individuo, considerato un’unica entità tra mente, anima e corpo. Si basa sul principio Olonomico, cioè della riproducibilità del tutto contenuto nell’infinitesimale indivisibile. Si riallaccia ai principi filosofici del Micro e Macrocosmo, ma anche alle leggi della fisica e della medicina: vedi la struttura di una galassia, i movimenti degli astri, come pure la struttura atomica e il movimento degli elettroni; per restare al corpo umano vedi la sua riproducibilità attraverso il suo infinitesimale DNA. L’iridologia permette di avere una mappa dello stato diatesico e del terreno di un individuo, attraverso la valutazione della struttura, del colore e dei segni presenti nell’iride. Essa consiste in una valutazione della morfologia e del cromatismo dell’iride da cui è possibile desumere informazioni relative all’integrità dell’organismo, degli aspetti fisici, psichici, ereditari costituzionali e del terreno. Consente quindi, di avere un quadro complessivo del soggetto della personalità, vitalità, difese immunitarie, stress, lo stato delle condizioni dei singoli organi e apparati e delle relative patologie subite o in atto.